Ti trovi qui: Home » Search Advertising » Adwords » I dati del tuo traffico organico… nel pannello Adwords (finalmente;-)

I dati del tuo traffico organico… nel pannello Adwords (finalmente;-)

22/08/2013

Inserito in: Adwords,Search Advertising,SEM,SEO,Web Analytics

Ci voleva una notizia eccezionale per convincermi a tornare a scrivere sul mio blog. E quella di oggi, per un fanatico come me dell’integrazione tra SEO, Paid Search e Web Analytics, lo è.
Per anni ho chiesto ai vari vendor di piattaforme di campaign management, SEO Platform, web analytics di poter avere un report che mi indicasse in maniera semplice e chiara quali potessero essere le aree di sovrapposizione tra la presenza di un sito tra i risultati organici e quelli sponsorizzati. Un qualcosa che mi permettesse di capire velocemente, insomma,

  • quali parole chiave funzionanti nel paid search far diventare oggetto di attività anche SEO
  • quali parole chiave della “long tail” naturale far diventare oggetto di attività di paid search
  • (e, soprattutto) capire velocemente l’impatto di ogni variazione alla campagna paid su traffico e conversioni sia PPC che SEO (in sostanza: al variare della posizione del link sponsorizzato, ipotizzando io sia ben messo tra i risultati naturali, cosa mi cambia? quanto è traffico incrementale e quanto è cannibalizzazione?)

Ad oggi, visto che la risposta di molti vendor è sempre stata (vado a memoria) “non possiamo integrare dati SEO a quelli paid perché il regolamento delle API adwords non lo consente”, per avere quelle informazioni mi sono sempre dovuto arrangiare, specie con Excel.
Fino a quanto il buon Manuele Caddeo non mi ha segnalato questo post sul blog Inside Adwords.
O, per la precisione, fino a quando Manuele, sicuro di incuriosirmi, non mi ha mostrato questa immagine:
Report SEO e PPC in Adwords

Ti lascio immaginare la mia sorpresa nel leggere “Paid & Organic” in un report che sembrava fatto all’interno della piattaforma… Adwords!
Eppure era proprio così: Google ha deciso di riconoscere (almeno a una prima chiave di lettura di questa decisione: poi magari scopriremo che Google, nel momento in cui noi dovessimo scegliere di abbassare il budget PPC per favorire un risultato organico sulla base di questi dati, casualmente ne farà calare il ranking organico…) l’importanza dei risultati naturali nell’ambito di una strategia Search e, forse anche per limitare il ricorso a tool di terze parti, ha deciso di mettere a disposizione dei search marketer questo report.
Certo, non è ancora il mio report ideale (io voglio vedere le conversioni, anche se poi entra in campo tutto un discorso di attribuzione che il semplice rapporto parola chiave -> conversione semplificherebbe forse troppo:-), ma è comunque un gran bel passo avanti. E infatti sono già andato a interfacciare tutti i miei account Adwords con Webmaster Tools per importare questi dati. Ora vediamo cosa ne ricaviamo.

SEOePPC nel pannello adwords
Per maggiori dettagli su questa novità rimando al sopralinkato post di Inside Adwords.

Leave a Comment


Previous post:

Next post: